Lo Studio Consulenze Elettriche ha sviluppato nel corso degli anni una serie di specializzazioni che consentono di soddisfare tutte le necessità di un cliente nei vari settori dell’impiantistica elettrica.

Tali specializzazioni spaziano infatti dall’alta tensione (sottostazioni di trasformazione AT/MT), alla distribuzione in media tensione (cabine di ricezione e trasformazione, reti di distribuzione MT), fino agli impianti ed agli utilizzatori BT (quadri ed utenze), comprendendo anche i sistemi di sicurezza(impianti speciali e di sicurezza), ed i sistemi di generazione a combustibili fossili (generatori endotermici) o da energie rinnovabili (idroelettrico, fotovoltaico, ecc.).

Le prestazioni di ingegneria vengono svolte sia per impianti nuovi, sia per revamping o adeguamenti di impianti esistenti e coprono, oltre all’opera di progettazione, anche una serie di verifiche impiantistiche.
 

L’attività di SCE è caratterizzata da:

  • progettazione, direzione lavori e collaudo impianti elettrici AT / MT / BT;
  • ingegneria sistemi elettrici di emergenza e sicurezza (gruppi elettrogeni, UPS, ecc.);
  • ingegneria sistemi di generazione e cogenerazione, impianti idroelettrici ed impianti fotovoltaici;
  • ingegneria impianti speciali (rilevazione fumi ed incendi, rilevazione gas, sicurezza e sorveglianza, dati, ecc.

Viene sviluppata l’attività tipica di uno studio di ingegneria:

  • progettazione (preliminare, definitiva ed esecutiva) in base alle prescrizioni normative ed alle necessità del cliente;
  • direzione lavori delle opere progettate;
  • verifica finale dell’impianto al termine dell’esecuzione dei lavori da parte dell’installatore, con raccolta della documentazione prevista dal DM 37-08 (dichiarazione di conformità e relativi allegati).

Se necessari al cliente, possono essere forniti studi di più soluzioni impiantistiche alternative, con la stima di budget dei relativi costi, in modo da potere effettuare una corretta analisi tecnico-economica dei costi/benefici.

L’impianto viene quindi seguito dalla sua idea iniziale, fino al collaudo da parte dell’esecutore dello stesso, comprensivamente di tutta la documentazione necessaria per norma, ed indispensabile per un corretto esercizio nel tempo ed una buona manutenzione
I documenti che tipicamente sono forniti per una corretta e completa definizione dell’impianto, sono i seguenti:

  • capitolato d’appalto;
  • relazioni tecniche;
  • computi metrici (con eventuali stime di costo e/o computi metrici estimativi);
  • schemi unifilari e disegni planimetrici di impianto (con eventuali disegni di dettaglio, ove necessari).